La Tezenis alla prova De’ Longhi

Luca Dalmonte, allenatore della Tezenis
Luca Dalmonte, allenatore della Tezenis
Simone Antolini 12.09.2018

Profumo di derby. Un delizioso anticipo di campionato. La Tezenis torna in campo questa sera a Montebelluna. Amichevole di lusso contro la De' Longhi Treviso. Palla a due alle 20. Le due squadre si sono sfiorate nello scorso week end. Entrambe presenti al primo trofeo Città di San Bonifacio. Entrambe sconfitte da Mantova. In semifinale Verona. Nella finalissima i Giganti della Marca. Oggi Treviso è, sulla carta, una delle serie candidate al salto di categoria. La Scaligera, sempre sulla carta, sta appena dietro. Con Fortitudo e Udine antagoniste di assoluto valore. Ma questa è storia del domani. Il nuovo campionato partirà il 7 ottobre. Punto di arrivo e di ripartenza ancora lontano per i gialloblù. Coach Dalmonte lo sa bene. E da qui in avanti cercherà di costruire l'impermeabilità della sua squadra. Affrontando concetti e situazioni non ancora affrontate. Di fatto, le due gare contro Mantova (persa) e Ferrara (vinta) al PalaFerroli, sono servite nel trovare nuova confidenza. Muscoli che si sciolgono, primi passi nel futuro per Verona. Non c'era nulla, o forse poco, da capire. Non c'era nulla da pretendere da parte della Scaligera. Se non il pieno rispetto di uno spartito che prevedeva condivisione, applicazione, capacità di sofferenza. Lettura di un copione di poche battute, di poche pagine. Il primo impatto è stato positivo. Tra, fisiologiche e scontate, luci ed ombre. Di Verona, oggi, si sa che è squadra più profonda rispetto al passato. Con rotazioni ampie, con giocatori duttili e capaci tatticamente di rivisitare la gara a contesa in corsa. Toccherà a Dalmonte consegnare un sistema di gioco che possa far risaltare le qualità del singolo dentro ad un contesto ampio e costruito per creare una grande anima di squadra. Poco altro da aggiungere, se non che, fatti i debiti scongiuro, il coach potrà vedere all'opera tutti i suoi giocatori. Compreso Omar Dieng, costretto a saltare il debutto di San Bonifacio a causa di un problema ad una caviglia. La Tezenis, dopo l'impegno in programma questa sera, tornerà in campo il prossimo week end. I gialloblù, infatti, parteciperanno il 15 e 16 settembre al Palaciti di Parma al memorial "Matteo Bertolazzi - East and West". Il quadrangolare prevede la presenza, oltre che della Tezenis, di Varese, Tortona e Ravenna . E proprio contro Varese (unica squadra di A1) la Scaligera giocherà la semifinale sabato alle 18. Seguirà alle 20.30 Tortona- Ravenna. Il giorno dopo finale per il terzo/quarto posto alle 17.30 e finalissima alle 20.30. •

Primo Piano
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia