Storie di sport Addio a Zocca È stato azzurro nella velocitàStorie di sport | Storie di sport

Addio a Zocca È stato azzurro nella velocità

Edo Zocca
Edo Zocca
P.COL.29.03.2018

Il mondo dello sport e della scuola piangono Edo Zocca, velocista che indossò la maglia azzurra, preparato insegnante di educazione fisica e formatore di docenti, morto l’altra notte a 64 anni. Una carriera breve, quella di Zocca, che correva per il Csi Asci Verona: nel 1971 vinse i campionati italiani Allievi stabilendo il primato della categoria: 11 secondi netti. Nel 1973 vinse il titolo nella categoria juniores e venne convocato in Nazionale. Il suo personale è di 10’6“ nei 100 metri e di 21’9“ nei 200. Dopo il servizio militare abbandonò l’agonismo e si iscrisse all’Isef di Bologna. Preparato, curioso e meticoloso, venne chiamato dal professor Walter Bragagnolo all’Isef di Verona, come ricorda l’attuale presidente del collegio didattico di Scienze Motorie, prof. Federico Schena: «Avevo conosciuto Edo come atleta, l’ho ritrovato dopo qualche anno come insegnante e docente dell’Isef. Ha fatto storia e scuola nel campo della psicomotricità. A Verona è stato tra i primi ad occuparsene, facendo esperienze pionieristiche di educazione allo sport all’interno del Csi. Esperienze che ha portato all’Isef e trasferito in testi che ancor oggi vengono utilizzati dai nostri studenti». Nel 2010 rinunciò all’incarico di docente a contratto a Scienze motorie per dedicarsi solo all’insegnamento, alle scuole medie. I funerali saranno martedì 3 aprile alle 10 a Bussolengo.