Radio Verona Cup,
ecco i vincitori:
ora tutti in Sicilia

Un momento delle premiazioni
Un momento delle premiazioni
Sandro Benedetti11.05.2018

Sergio Targa in Prima categoria, Carlo Sensati in Seconda e Sergio Cutolo in Terza. Sono questi i vincitori della Radio Verona winter cup, la manifestazione che al giovedì da ottobre sino a maggio ha animato il golf club Verona di Sommacampagna.

In palio una bella e meritata vacanza "golfistica". I vincitori, infatti, accompagnati dagli organizzatori della manifestazione, gli indimenticati attaccanti di Verona e Chievo Michele e Federico Cossato, andranno nei prossimi giorni a Donnafugata, localita' nota soprattutto per il capolavoro "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ma teatro di uno dei più affascinanti percorsi da golf di tutta Italia.

 

Di certo l'ultima gara ha rispettato le componenti più belle di questa spettacolare disciplina sportiva: pathos, incertezza, grandissimo equilibrio. Di fatto, dopo 20 gare, il trentino Targa si e' assicurato la vacanza in Sicilia alla 18esima buca. Un braccio di ferro incredibile con Francesco Zanetti, golf club Ca' degli Ulivi, autore di una spettacolare rimonta sciupata proprio sul green dell'ultima fatica di giornata.

Tre putt che hanno consentito a Targa di aggiudicarsi il trionfo. Buon per Zanetti che la dea bendata gli ha dato una mano a digerire meglio la delusione. Oltre a vincitori sul campo, infatti, gli organizzatori hanno concesso ad un fortunato giocatore di accompagnare la comitiva a Donnafugata e la mano del presidente del circolo di Sommacampagna Gustavo Bussinello ha estratto proprio il nome di Zanetti.

Se la fortuna ha sorriso al portacolori del circolo gardesano, mastica amaro invece in Seconda il veronese, ma tesserato per i veneziani del Ca' della Nave di Martellago, Alessandro Spiller. Bella e solida la sua gara, ma Sensati ha tenuto duro e al fotofinish ha conquistato il successo. Più netta l'affermazione in Terza di Sergio Cutolo. L'alfiere del golf club Verona doveva guardarsi da Davide Vittoria.

Ma il mestrino di nascita e trentino d'adozione ha pagato l'ottimo inizio, non giocando delle seconde nove all'altezza di un possibile recupero che, tuttavia, la grande performance di Cutolo ha decisamente silenziato.

CORRELATI
Primo Piano
 
Promosso da Confindustria Veneto

Campiello 2018
Selezionati
i romanzi finalisti

Condividi la Notizia
 
Carabinieri e polizia locale

Veronetta,
pomeriggio
di controlli

Condividi la Notizia