Pro-Am Invitational,
una poltrona per 3
a Sommacampagna

Da sx: Cimolini,  Arvedi, Da Sacco e Saragnese
Da sx: Cimolini, Arvedi, Da Sacco e Saragnese
Sandro Benedetti08.07.2018

Una poltrona per...tre. Straordinaria giornata di grande golf quella vissuta a Sommacampagna in occasione della Pro-Am Invitational 2018 organizzato sulle 18 buche del bellissimo tracciato del golf club Verona. Giornata straordinaria, appunto, sia sotto il profilo organizzativo, campo perfetto, villaggio ospitale degno di un piccolo Open, segreteria impeccabile, sia per quanto concerne l'alto livello di gioco offerto dai professionisti presenti.

Alla fine il lauto assegno in palio è stato diviso per tre. Un terzetto ha, infatti, conquistato la vittoria finale grazie ad un giro chiuso con tre colpi sotto il par. Un risultato davvero significativo vista anche la difficoltà del tracciato di Sommacampagna, in grado di esaltare il gioco tecnico e regolare nelle prime nove, per poi lasciare spazio alla potenza nelle seconde con un disegno più "americano".

Il vicentino Roberto Paolillo, già campione veneto professionisti nel 2017, mette assieme 18 buche di sostanza con tre birdie che gli consegnano un ottimo 69, ma a Paolillo risponde per le rime il bergamasco Marco Archetti che chiude la propria fatica con un altrettanto spettacolare 69. Infine èil milanese Federico Elli, da anni protagonista comunque del golf veronese, a pareggiare lo score, grazie soprattutto ad un incredibile eagle al par 5 della 6.

Alle spalle di Paolillo, Archetti e Elli, mastica amaro Giorgio Grillo che getta il successo con tre putt alla 9, 70 finale per Grillo cosi anche per Andrea Signor, Gregory Molteni, Niccolò Bisazza e il veronese Antonio Saragnese. Quest'ultimo si consola, tuttavia, con il successo conquistato nel netto con la squadra tutta griffata golf club Verona composta da Paolo Arvedi, Pietro Da Sacco e Federico Cimolini. Giro strepitoso per il quartetto scaligero che ha tenuto a debita distanza tutte le altre squadre in lizza compresi i vincitori del lordo, il professionista Aleardo Montini con Adalberto Montini, Leonardo Novellara ed Egidio Zancanari.

 

"E' stata davvero una gara entusiasmante - sottolinea Katia Trentin, direttrice del sodalizio di Sommacampagna. Vorrei ringraziare tutto l'entourage del golf club Verona, tutti indispensabili, cosi come le tante aziende che ci hanno accompagnato in questa bellissima avventura. Trovo riduttivo riferirmi a loro come degli sponsor perche' sono veramente degli amici". Appuntamento, quindi, con l'edizione 2019 della Pro-Am di Sommacampagna. Troppo bella ed entusiasmante per non avere un seguito.