La Croazia batte l'Inghilterra per 2-1
e vola per la prima volta in finale

La Croazia batte l'Inghilterra e va in finale
La Croazia batte l'Inghilterra e va in finale
 
11.07.2018

Per la prima volta nella storia quindi la Croazia è approdata alla finale dei Mondiali. Modric e compagni hanno fatto meglio della Nazionale croata del ’98 di Suker e Boban, fermata in semifinale. Svaniscono invece i canti e i sogni dei tifosi dei «Tre Leoni»: stop alle note di «Football it’s coming home» e niente bis del successo (l’unico nella storia mundial) del ’66.

 

Britannici, all’inizio più compatti e determinati degli avversari, forse «appesantiti» dalle fatiche delle ultime due sfide, vinte entrambe ai rigori. Gara poi ripresa e ribaltata nella ripresa e nei supplementari dai croati, letteralmente «rigenerati» e molto più aggressivi dei timorosi inglesi. Nei «Tre Leoni» Sauthgate ha schierato lo stesso undici (3-5-2) vincente contro la Svezia per 2-0. Negli ex jugoslavi, invece, Dalic ha optato per un 4-2-3-1 leggermente diverso rispetto alla gara contro la Russia. È tornato in mediana Brozovic, con Modric riportato in posizione più avanzata, a scapito di Kramaric (poi in scena nei supplementari. Poche le emozioni del primo tempo della sfida, non bella ma avvincente, aperta al 5’ dalla punizione vincente di Trippier, sulla quale Subasic è apparso un pò in ritardo (1-0 Inghilterra). Al 14’, poi, Maguire ha provato di nuovo a colpire di testa ma la sfera è andata di poco al lato. Alla mezzora Kane, in sospetto offside, è stato bloccato prima dal palo e poi da Subasic. Tutta in un tiro centrale di Rebic, al 32’, la reazione dei croati nel primo tempo. Musica ben diversa nella ripresa. Al 20’ Perisic è stato murato sul più bello. Poi, al 23’, il pareggio (1-1): cross da destra di Vrsaljko ed esterno vincente di Perisic al volo (con difesa inglese in bambola). Quattro minuti dopo palo dello scatenato Perisic. Poi Pickford ha bloccato Mandzukic (minuto 83) e si è andati ai supplementari. Ci prova prima senza fortuna Stones (salva Vrsaljko), a seguire Pickford chiude il primo extra time murando Mandzukic.

 

La Croazia è più «attiva» e al 4’ del secondo tempo supplementare sale in cielo: Perisic anticipa tutti di testa e serve Mandzukic, bravo nel segnare lo storico 2-1 per la finale dei Mondiali. Croazia avanti; Inghilterra a casa (at home).

CORRELATI
Primo Piano
 
Condividi la Notizia
 
Iniziativa del Gruppo Athesis

V.V.B. Il vostro cuore per aiutare chi soffre

Condividi la Notizia
 
A Verona il premio nobel per la Fisica, Steven Chu

«Abbassare le emissioni per evitare
vittime di cambiamenti climatici»

Condividi la Notizia