Est
Vai a
Vai a

Hellas, la pazienza
dei tifosi è finita
La svolta non arriva

La contestazione fuori dal Bentegodi (Fotoexpress)
La contestazione fuori dal Bentegodi (Fotoexpress)
RI.VER.21.11.2017

Contro il Bologna doveva essere la partita della svolta. E invece l'Hellas si è fatto recuperare e ha inanellato la quinta sconfitta consecutiva.

Ciò nonostante la società nell'immediato dopo-gara ha confermato Pecchia. Come invece non hanno fatto molte delle altre pericolanti: Benevento, Genoa, Cagliari e Udinese hanno già cambiato la guida tecnica. Anzi: il sito del Verona sottolinea «La ripresa degli allenamenti per i gialloblù è fissata per questa mattina, martedì 21 novembre, alle ore 10.30 (porte aperte). La squadra si radunerà agli ordini dell'allenatore Fabio Pecchia in vista di Sassuolo-Hellas Verona». E quel Fabio Pecchia in grassetto leva ogni ulteriore dubbio.

Le cose buone viste contro gli emiliani non possono ammorbidire una situazione che, sportivamente parlando, sta diventando drammatica. Quattro punti di distacco dal quart'ultimo posto possono non sembrare tantissimi, ma sono un'altissima montagna da scalare se si pensa che il Verona in 13 gare ne ha fatti appena sei, vincendo soltanto in undici contro dieci contro il Benevento ancora ultimo a quota zero.

 

FINITA LA PAZIENZA

E così è finita da tempo anche la pazienza dei tifosi: fischiata la squadra e il mister a fine gara (Pecchia è stato contestato già all'inizio), mentre fuori dal Bentegodi centinaia di sostenitori dell'Hellas si sono radunati lanciando cori contro Setti, Fusco e l'allenatore.

Sulla pagina Facebook del nostro giornale pioggia di critiche. 

Scrive Denis: «Di la verità, le casse sono completamente vuote, non ci possiamo permettere nemmeno un allenatore nuovo e continuare a pagare un esonerato Pecchia allo stesso tempo. Il fatto che non ci siano soldi lo si era capito quando circolava una piccola voce di un possibile acquirente interessato pure al Genoa e noi avevamo già preparato tutta la documentazione per vendere il più velocemente possibile, anche se erano solo chiacchere da bar». Mario: «Aspettiamo che il valore economico del Verona cali ulteriormente e vedremo nuovi acquirenti, per il momento sembra una squadra che lotta per la serie B, che tristezza». Christian ha una soluzione: «A questo punto: via Fusco prima e Pecchia subito dopo!». Per Marco funziona così: «Dove trovano un allenatore che prende 150.000 €? Questo è il massimo che può spendere il sig. calSetti, quindi catapecchia non andrà mai via. In più chi viene ad allenare na squadra de catorci? Schei finidi da un pesso, questa è la verità!». Mustafa chiede: «Via Fusco in primis, poiché la permanenza di Pecchia è legata proprio a lui. Vedere Fares giocare titolare in serie A fa veramente deprimere».

CORRELATI
Condividi la notizia