Curva Sud: «Setti ci costringe a un gesto
forte: venerdì lo stadio sarà deserto»

Curva Sud Hellas
Curva Sud Hellas
17.11.2018

«Siamo ad un punto di non ritorno. Prima ancora del risultato sportivo, preoccupano, a dir poco, l’arroganza, il disinteresse per la piazza e la supponenza fin qui dimostrata dal presidente Setti e dai suoi servili collaboratori. Ciò ci costringe ad un gesto forte, di impatto, emblematico, che unisca indistintamente tutti i tifosi del Verona. Venerdì NON entreremo al Bentegodi». Comincia così il comunicato rilasciato dalla Curva Sud alla stampa.

 

«Lasceremo lo stadio deserto e privo di colori, offrendo l’opportunità al presidente Setti di mettere a bilancio l’ennesimo grande risultato ottenuto. È un segnale che va dato, e va dato ora. Non possiamo permettere che questo presidente riesca a disperdere e rovinare quello che è il primo patrimonio dell’Hellas Verona: la sua gente. Noi non lo permetteremo, mai. L’appuntamento è per tutti alle ore 19 sotto la Curva Sud. La partecipazione non è una semplice presa di posizione ma un vero e proprio gesto di responsabilità».

 

Tra i primi ad aderire allo «sciopero» l'ex sindaco Flavio Tosi che, in un video su Facebook, ha parlato di «una spaccatura tra società e tifoseria che erano anni che non si vedeva»