D'Anna: «Prima
che giocatori,
ho uomini veri»

L'esultanza dei gialloblù
L'esultanza dei gialloblù
13.05.2018

«I miei giocatori sono stati fantastici oggi: abbiamo saputo reagire al gol subito all’inizio senza perdere mai distanze ed equilibrio. Pian, piano siamo venuti fuori e abbiamo vinto con merito. Già nel primo tempo abbiamo preso una traversa e abbiamo fatto sei tiri in porta, oltre ad aver battuto sei calci d’angolo. Dopo l’intervallo, poi, abbiamo continuato a crederci e abbiamo fatto molto bene. I ragazzi avevano voglia di ribaltare la patita: avevano testa e gambe giuste. Negli spogliatoi ho chiesto: cosa volete fare del vostri futuro?».

Così, al termine di Bologna- Chievo (terminata 1-2) il tecnico dei clivensi Lorenzo D’Anna. «Meriti miei? No: il merito è dei ragazzi. Io in due settimane non potuto fare più di tanto. C’era solo bisogno di stimolare il gruppo. Qui ci sono uomini veri e ci sono qualità tecniche e morali importanti. Giaccherini? Ha qualità, carisma, corsa e i colpi che ha mostrato oggi. Per il Chievo è un risorsa importantissima. Come mai a Napoli non giocava? Questo non dovete chiederlo a me», ha aggiunto l’allenatore gialloblù.

CORRELATI