«Peccato per il Mondiale Mi rifarò con Calzedonia»

Ludovico Giuliani con Luca Spirito FOTOEXPRESSIl presidente Bluvolley Stefano Magrini con Luca Spirito
Ludovico Giuliani con Luca Spirito FOTOEXPRESSIl presidente Bluvolley Stefano Magrini con Luca Spirito
Marco Ballini. 26.08.2018

In occasione dell’abbraccio con i tifosi, al BluVolley Sporting Club, è stato tra i più festeggiati. Assediato e conteso, soprattutto dalle ragazzine, per gli autografi e i selfie di rito. Il palleggiatore di Calzedonia, Luca Spirito, portabandiera in occasione della cerimonia di chiusura ai Giochi del Mediterraneo di Terragona, magari avrebbe preferito essere stato convocato per i mondiali. Ma il CT Gianlorenzo Blengioni, nella lista dei 22, gli ha preferito Simone Giannelli, Michele Baranowicz e Riccardo Sbertoli. Un’esclusione che Luca ha stemperato con il calore dei tifosi e la gioia di mettersi subito al lavoro con i suoi compagni di squadra. Luca, come l’hai presa questa esclusione ? Chiaro che i mondiali in casa sarebbero stati per me una bella occasione, ma ci sono state delle dinamiche, che ora non sto qui ad approfondire, che hanno portato a scelte diverse. L’altra faccia della medaglia è che sono a disposizione della squadra fin dal giorno del raduno per cui mi butto subito in questa nuova avventura col consueto entusiasmo. In questi ultimi due anni penso di aver dato tutto me stesso. Poi magari ci sono state altre problematiche esterne che hanno condizionato un po’ qualche periodo, però la prossima stagione sono pronto a dare il massimo. Le impressioni dei primi giorni ? Innanzitutto devo dire che sono molto contento della campagna acquisti operata dalla società, ma anche per i ragazzi che sono rimasti. Proprio all’ultimo giorno utile è stato ingaggiato Cristian Savani, cosa significa per Verona ? Con Birarelli, altro ex capitano della nazionale, costituirà una coppia di campioni che, oltre ad avere alle spalle una carriera strabiliante, ci aiuterà moltissimo a crescere. Quale le sensazioni alla vigilia di un campionato che molti dicono sarà il più spettacolare e competitivo che si sia mai visto in Italia? Già lo scorso anno era un torneo di altissimo livello dal momento che squadre deboli non c’erano e ogni partita era una battaglia. Ora è vero che l’asticella si è alzata considerato che le società di primo livello hanno preso fior di campioni, ma anche quelle che erano arrivate dietro di noi hanno rinforzato l’organico. Se queste sono le premesse facile pensare che sarà ancor più bello ed equilibrato rispetto alla scorsa stagione. Avrai diversi giocatori nuovi da servire, alcuni sono attualmente impegnati con le rispettive nazionali. Ti sei già fatta una idea del tipo di palloni che dovrai servire ? Abbiamo in programma ben otto settimane di preparazione per cui, per quel che mi riguarda, ho tutto il tempo per sistemare alcuni aspetti. Con i compagni che hanno iniziato la preparazione la palla da servire la troviamo subito, con quelli che arriveranno dopo c’è comunque il tempo per trovare l’intesa poiché il mondiale finirà, al massimo, a fine settembre mentre il campionato inizierà a metà ottobre. L’intesa la troveremo. •

Primo Piano
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia