La Primavera di Mandelli riparte con la Fiorentina

Paolo Mandelli
Paolo Mandelli
Luciano Purgato 03.09.2018

Debutto casalingo con la Fiorentina il 15 settembre. E si riparte. Con Paolo Mandelli nuova guida della Primavera del Chievo. Stagione piena di ambizione e carica di aspettative. È stato, dunque, ufficializzato il calendario del campionato Primavera 1 Tim – “Trofeo Giacinto Facchetti”, ormai ai nastri di partenza. Il ChievoVerona giocherà le partite casalinghe come di consueto al comunale di Caselle di Sommacampagna. PERCORSO. Alla seconda giornata i gialloblù faranno visita al Sassuolo. Terzo appuntamento in trasferta con la Roma. Poi il Palermo in casa e l'insidiosa trasferta di Torino contro la Juventus. Alla sesta giornata i gialloblù affronteranno in casa il Cagliari. Poi viaggio in terra lombarda per affrontare il Milan. Quindi, due gare consecutive in casa contro Napoli e Genoa. E siamo alla decima giornata, quando in programma ci sarà Atalanta-Chievo. A seguire l’appuntamento in casa con il Toro e il ritorno a Milano per affrontare l’Inter. Ultime tre giornate con Empoli in casa, Udinese in Friuli, e il 15 gennaio la Sampdoria in casa prima di affrontare il giro di boa. DATE. La stagione regolare del nuovo campionato Primavera 1 Tim si concluderà sabato 25 maggio 2019. La formula includerà promozioni e retrocessioni con i rispettivi play off e play out. Le società classificatesi dal primo al sesto posto accedono alla Fase Finale per l’aggiudicazione del titolo di Campione d’Italia Primavera 1 TIM 2018/2019, mentre le società classificatesi al 15esimo e al 16esimo posto e la società perdente il Play Out retrocedono al Campionato Primavera 2 2018/2019. CAMBI. Durante le gare del Campionato Primavera 1 TIM, potranno essere sostituiti fino a cinque calciatori per ciascuna squadra indipendentemente dal ruolo ricoperto, utilizzando a tal fine tre interruzioni nel corso della gara, oltre a quella prevista tra i due periodi di gioco. ULTIMA VOLTA. Il Chievo ha chiuso la scorsa stagione all’ottavo posto con 43 punti, senza accedere così alle fasi finali del torneo. L’obiettivo è alzare l’asticella. Per riprovarci.