Anna Oxa, la serata unica di una «Voce sorgente»

Il tour di Anna Oxa passa questa sera a Verona: appuntamento alle 21.30 al Teatro Romano  FOTO OXARTE
Il tour di Anna Oxa passa questa sera a Verona: appuntamento alle 21.30 al Teatro Romano FOTO OXARTE
Giulio Brusati 28.08.2018

Voce sorgente di donna misteriosa. Voce distante di artista fuori dalle categorie della musica pop. Anna Oxa è stasera in concerto al teatro Romano (inizio alle 21.30), unica tappa in Veneto del nuovo tour. A partire dal nome dello spettacolo, «Voce sorgente», è chiara l’intenzione di focalizzare tutto sullo strumento della Oxa, una vocalità che non ha davvero eguali nel panorama della musica leggera italiana. Oxarte, la società che gestisce Anna (immagine, musica, tutto), ha anticipato alcune linee guida dello show: «Quello di Oxa è uno spettacolo irripetibile, lo spettacolo dell’acqua, lo spettacolo della voce che non passa due volte nello stesso canto. Come un pugno di terra per un solo seme, un solo seme per un solo germoglio, così l’artista ha un solo canto per una sola canzone e un solo spettacolo per una sola serata». URGENZA SORGIVA. A proposito della scelte dei brani che andranno a formare il concerto, le idee, secondo Oxarte (e dunque secondo la stessa Oxa), sono chiare: «Le canzoni non sono repertorio, sono urgenza sorgiva». E alla ricerca di un continuo rinnovamento - che è poi la cifra stilista dell’artista nata a Bari - lei arriva a smontare le strutture che la sorreggevano. «Non c’è impostazione, l’artista si disimposta, ossia inizia da zero: l’unico vero, autentico inizio, l’inizio del canto, il primo movimento del canto appena sorto. Una sorgente di purezza, appunto. E il canto crea il qui ed ora, il luogo e il tempo». Sono le premesse per un concerto che, immaginiamo, cercherà di offrire qualcosa in più, oltre lo schema canzone-applausi-canzone-bis. LA SCALETTA. I brani in programma al Romano saranno arrangiati in maniera differente rispetto agli altri recenti tour. Oxa, infatti, per il tour di «Voce sorgente» è accompagnata da sei musicisti. Nella formazione appaiono, oltre a chitarra, batteria, basso/contrabbasso e pianoforte/tastiere, anche flauto e violoncello. In scaletta, brani da tutte le diverse fasi di un’artista poliedrica: «Tutto l'amore intorno», «Oltre la montagna», «Un sogno in tasca», «Matto», «Tango», «Pagliaccio azzurro», «Tutti i brividi del mondo», e poi «Quando nasce un amore», «Senza pietà», «Pensami per te», «A lei» e «Haiku». E poi ancora: «L'eterno movimento», «L'ombra» e «Storie». Non dovrebbero mancare altre hit come «Donna con te» e «Ti lascerò». Il tour quest’estate ha attraversato l’Italia con buoni risultati e la critica ha parlato «voce graffiante e precisissima» (in occasione dello show a Corato, vicino a Bari, dov’è nata nel 1961). Per il concerto di stasera sono praticamente esauriti i biglietti in platea e restano disponibili posti in gradinata. La produzione artistica dello spettacolo è di Oxarte con la direzione artistica di Anna Oxa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo Piano
 
Convegno internazionale a Venezia

Non solo rughe
Botulino per
ricostruire il viso

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia