De Scalzi, dai New Trolls all'«Attesa»
Oggi a Feltrinelli e a Pastrengo

De Scalzi alla Feltrinelli (Brusati)
De Scalzi alla Feltrinelli (Brusati)
 
GBR05.09.2018

Prima di fondare i New Trolls, alla fine degli anni ’60, Vittorio De Scalzi pubblicò il suo singolo d’esordio da solista, in un disco collettivo su etichetta ARC, intitolato “Vietato ai maggiori di pochi anni”: il polistrumentista eseguiva una versione di “Norwegian Wood” dei Beatles e poi “Take a Heart”. A distanza di 50 anni, dopo una vita passata nei New Trolls e un percorso musicale solista che comprende anche un album in genovese e uno con le poesie di Riccardo Mannerini (e l’intervento del veronese Marco Ongaro), De Scalzi è pronto a presentare il suo nuovo lavoro, “L’attesa”.

 

Lo ha fatto oggi alla Feltrinelli di via Quattro Spade, introdotto dal giornalista Alberto Zeppieri, e poi alle 20.30 al ristorante Stella d’Italia di Pastrengo, per una «cena con l’artista», un format già sperimentato dal produttore Marco Rossi di Azzurra Music. In libreria De Scalzi presenterà la canzoni nuove con un mini-concerto. In scaletta, il singolo “Come acqua chiara” che ha anticipato l’intero lavoro, e diverse altre tracce prese fra le dieci che compongono “L’attesa”. Non puo mancare “Pino”, un blues dedicato allo scomparso Pino Daniele. Nel disco il polistrumentista genovese (classe ’49) tratta temi spirituali e altri più carnal. Alla Feltrinelli l’ingresso è libero; per la «cena con l’artista» serve la prenotazione allo 045.7170034. • 

CORRELATI