Chiazzetta e il suo
punk alla Fucina
Machiavelli

Chiazzetta
Chiazzetta
GBR 11.01.2019

Il suono del punk «made in Usa» anni 2000 e i testi ironici della canzone d’autore. Spazio al «punkautore», come si fa chiamare Chiazzetta, in concerto stasera alle 21 alla Fucina Culturale Machiavelli. Il suo vero nome è Gabriele Graziani, viene da Latina e, dice lui, suona «punk d'autore ma ballabile», anche se rifugge dalle etichette: «al momento non mi piace essere etichettato: sono metà punk, metà cantautore». Il suo disco più recente, “L’imbarazzo della scelta”, suona come un disco punk rock «made in Usa» anni 2000 ma possiede l’ironia della canzone d’autore. Chiazzetta canta strofe assurde come: «Vado con mio padre ai concerti punk rock… il tuo maglione è così preciso che nessuno ti crede più», e poi: «Roma fa schifo un botto; non ce l’ho coi Rom, li metto sotto… Perché non mi metti nemmeno un like?»; e ancora: «Mi piace troppo dire no… il vero sballo è dire no». • GBR