Est
Vai a
Vai a

Si festeggia
la comunità
tra gnocchi
e musica

02.09.2017

La comunità come famiglia di famiglie. Capace di pensare ai propri bisogni e a quelli di chi vive in condizioni di difficoltà e disagio economico. Unita e solidale. È questo il significato profondo della tradizionale Festa della Comunità di Arbizzano rimarcato dal parroco, padre Angelo De Caro, all’apertura del programma liturgico, gastronomico e d’intrattenimento con musica, giochi, attività per ragazzi, adulti e anziani.

Quest’anno la quarantunesima edizione della festa, che fa base negli spazi all’aperto e nel parco di villa Albertini, organizzata dai volontari della parrocchia con il patrocinio del Comune e il sostegno della pro loco Salgari di Negrar, chiuderà i battenti domani insieme al contest musicale per i giovani e gli emergenti «FestiValier». La giornata clou, per la parrocchia, sarà domani: alla messa delle 11 saranno festeggiate le coppie che hanno raggiunto i 25 o i 50 anni di matrimonio, a seguire il pranzo comunitario preparato dal gruppo Giovani e Adolescenti per sostenere le loro attività e a cui si accede su prenotazione. Nei giorni precedenti padre De Caro e i suoi parrocchiani saranno impegnati anche in celebrazioni per gli anziani e in ricordo di familiari, amici e volontari della festa defunti.

Il piatto forte da sempre, ad Arbizzano, nel menu proposto dagli stand che aprono alle 19, è quello degli gnocchi di patate preparati in piazza e in diretta. C.M.

Condividi la notizia