Est
Vai a
Vai a

Tumore al seno, il gene Jolie non aumenta la mortalità

Angelina Jolie
Angelina Jolie (BATCH)
13.01.2018

ROMA Scoprire di avere la mutazione dei geni Brca può suonare come una condanna, come dimostrano i casi di Angelina Jolie e delle altre donne che si fanno asportare i seni preventivamente, ma in realtà non è così. Per uno studio su Lancet Oncology non c’è differenza tra la mortalità di chi sviluppa un tumore al seno e ha o no il Dna mutato. Lo studio, coordinato dall’università di Southampton, ha esaminato i dati di 2.733 donne tra i 18 e i 40 anni che avevano avuto una diagnosi di tumore, di cui il 12% aveva la mutazione. A dieci anni dalla diagnosi non erano sopravvissute al cancro 651 donne, e la mortalità è risultata uguale in entrambi i gruppi. •

Condividi la notizia