Fondo ai migranti, Bezos regala 33 milioni di dollari

Jeff Bezos
Jeff Bezos (BATCH)
13.01.2018

NEW YORK Jeff Bezos, il patron di Amazon e proprietario del Washington Post, ha donato 33 milioni di dollari a un fondo che offre borse di studio ai Dreamer, i giovani immigrati arrivati da bambini negli Stati Uniti da genitori illegali. Una mossa che segue l’appello a favore dei giovani migranti lanciato nei giorni scorsi da oltre cento imprenditori della Silicon Valley, da Mark Zuckerberg a Tim Cook. La donazione è arrivata in un momento particolarmente caldo e mentre la tensione sul fronte dell’immigrazione è ai massimi livelli dopo le parole di Donald Trump sugli stati da cui provengono gli immigrati e le trattative in corso al Congresso di Washington per sciogliere il nodo del Daca, il Deferred Action for Childhood Arrivals, il piano che tutela i «Dreamer». Fonti vicine ad Amazon hanno invece seccamente smentito l’acquisizione da parte di Jeff Bezos di un’isola in Grecia. L’operazione da 40 milioni di euro era stata annunciata dalla società immobiliare italiana Proto Group in una nota diffusa nella serata di giovedì. Nella nota Proto riferiva che Bezos aveva acquistato l’isola greca di Dolicha. Una informazione ora smentita. •