Forte scossa
in Emilia, avvertita
anche nel Veronese

La comunicazione di Ingv
La comunicazione di Ingv
21.08.2018

Una scossa di terremoto, di magnitudo 3.9, è avvenuta la notte scorsa nella zona di Reggio Emilia. La scossa è avvenuta alle 2.33 ed ha avuto epicentro a 3 km da Bagnolo in Piano ad una profondità di 9 km. Alle 3.07 la terra è tornata a tremare nella zona. La magnitudo, registrata dalla strumentazione dell’INGV, è stata di 2.2.

Diverse le persone nel Veronese, soprattutto nella Bassa, che hanno sentito distintamente la scossa.

 

 

 

«NESSUN FERITO»

A Bagnolo in Piano, alla luce «dell’importante scossa della notte, che ha colpito il nostro territorio, non si evidenziano al momento danni rilevanti a edifici e a persone. Già dalla notte la protezione civile, le forze dell’ordine e i tecnici hanno seguito l’evoluzione dell’evento. In mattinata i tecnici eseguiranno i dovuti controlli sugli edifici pubblici, scuole e chiese».

È quanto si legge sulla pagina Facebook del comune reggiano posizionato a 3 km dall’epicentro della scossa di terremoto di magnitudo 3.9 avvenuta a una profondità di 9 km registrata dall’Ingv alle 2.33. Alla prima scossa ne è seguita un’altra di magnitudo 2.2, avvenuta a 3 km di profondità, registrata alle 3.07. Quindi, conclude il post dell’Amministrazione di Bagnolo in Piano, «si invita la cittadinanza a segnalare in Comune eventuali situazioni di criticità in modo da consentire al personale competente una verifica in loco».