Caccia ai «corridori»: in Francia arrivano i droni-autovelox

Caccia ai «corridori»: in Francia arrivano i droni-autovelox
Caccia ai «corridori»: in Francia arrivano i droni-autovelox (andre)
06.10.2015

Giro di vite in Francia contro le infrazioni stradali e, in particolare, contro gli eccessi di velocità che sono alla base di un'inaspettata recrudescenza dei decessi per incidenti stradali (+3,5% con 3.384 vittime nel 2014 e un picco del +19,2% in luglio). Tra i provvedimenti presi dal Comité Interministériel de la Sécurité Routière vi è anche l'adozione dei droni che - lanciati sulle zone da sorvegliare sfruttando speciali furgonette della Gendarmeria - potranno controllare silenziosamente e non visti il traffico e «immortalare» con la telecamera gli eccessi di velocità. Aumenteranno anche gli autovelox fissi, da 4.200 a 4.700 previsti entro 3 anni. Altra novità in questo ambito - che non riguarda evidentemente solo le autostrade - sarà l'adozione di un una nuova tipologia di apparecchio multifunzione, capace di rilevare l'eccesso di velocità, il passaggio col rosso e anche il superamento della doppia linea continua sull'asfalto e il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

Primo Piano
Carabinieri a Peschiera
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia