Generations, la sfida dei giovani chef veronesi: «Dobbiamo contare di più»

I giovani chef e ristoratori veronesi
I giovani chef e ristoratori veronesi
28.05.2018

A Villa della Torre, a Fumane, presentato il progetto «Generations».

Nasce dalla volontà di Matteo Rizzo, chef e patron de Il Desco - storico ristorante di Verona premiato da oltre 30 anni con la prestigiosa Stella Michelin - di rivendicare un «ruolo di primo piano nel panorama gastronomico italiano per la città di Verona».

Ad aderire al progetto diversi giovani ristoratori veronesi: il Ristorante 12 Apostoli guidato oggi da Filippo Gioco con lo chef Mauro Buffo, il Ristorante Osteria Ponte Pietra di Gianni Pascucci e Diana Tropinina con giovane chef Michael Silhavi, il Ristorante Degusto a San Bonifacio, alla guida lo chef e patron Matteo Grandi con Elena Lanza e il Ristorante Perbellini a Isola Rizza, con la proprietaria Paola Secchi e lo chef Francesco Baldissarutti.

 

Durante la serata, nel chiostro della Villa messa a disposizione dalla famiglia Allegrini, arriva anche l’annuncio di un programma di Cene “Generations” che si protrarrà durante l’autunno nei ristoranti in città.

«Generations» è anche il nuovo libro del ristorante Il Desco, nato da un’idea di Matteo Rizzo e dalla collaborazione con alcune tra le più importanti firme del giornalismo gastronomico italiano, chiamate a raccontare in poche pagine oltre 30 anni di storia di un ristorante stellato Michelin tra i più longevi in Italia. «Questo libro», spiega Matteo Rizzo, «è stata anche la scintilla che ha dato origine al progetto»

CORRELATI
Primo Piano
Maxi tamponamento in A22 (Diennefoto)
 
40 feriti. Il procuratore D'Amico: «Graziato»

Maxi incidente A22
La vittima di Parma
Traffico ora normale

Condividi la Notizia
 
Incidente in piazza Castello

Grave bambino
travolto da bus
a Vicenza

Condividi la Notizia
 
«Solo arte, niente stereotipi»

Nuove statue?
Saranno gli esperti
a decidere

Condividi la Notizia