Al via oggi
a Borgo Trento
uno sciopero
itinerante

30.05.2017

Sarà di città in città e interesserà tutto il Veneto da oggi a lunedì 12 giugno lo sciopero dei settori del turismo (bar, mense, alberghi, ristoranti) e multi servizi (pulizie a partire da scuole e ospedali e custodia nei musei) proclamato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil e Uiltrasporti per il rinnovo dei contratti di lavoro scaduti nel 2013.

L’astensione di 8 ore, si legge in una nota sindacale, sarà accompagnata da presidi davanti agli ospedali. Si parte oggi con l’astensione dal lavoro nelle province di Verona e Padova. Una manifestazione è prevista dalle 10.30 alle 13 davanti all’Ospedale Borgo Trento e un’altra a Padova dalle 10 alle 13 in Azienda Ospedaliera. Domani sarà la volta di Rovigo (con le stesse modalità), mentre a Treviso si terrà un sit in al Provveditorato agli studi. Il 5 giugno la staffetta passa a Belluno e il 6 ancora a Treviso, con un presidio davanti all’ospedale Ca’ Foncello. Il 12 giugno toccherà a Vicenza, mentre Venezia deve definire le modalità.

Le controparti, rileva la nota «hanno sempre posto come condizione per il rinnovo dei rispettivi contratti la restituzione di parte di importanti elementi economici e normativi (permessi, scatti, carenza malattia) secondo la logica sbagliata che un accordo nazionale debba vedere un finanziamento diretto dei lavoratori».

Primo Piano
 
Trasportata da Cagliari, ha due mesi

Bimba malata grave
portata a Verona
con un volo militare

Condividi la Notizia
 
Operazione dei carabinieri a Peschiera

Prostituzione
minorile
Preso ricercato

Condividi la Notizia