La musica funk approda al Castello

Bengi dei Ridillo, ensemble mantovano che si esibisce il 5 settembre
Bengi dei Ridillo, ensemble mantovano che si esibisce il 5 settembre (Fab)
Giulio Brusati28.08.2009

Un "Villafranca Ireale Music Festival" all'insegna della musica funk. La rassegna in programma dal 3 al 5 settembre prossimo al Castello Scaligero ha mutato faccia più volte nelle scorse settimane per arrivare ad assumere i tratti della più viscerale musica soul, con ospiti internazionali come il James Taylor Quartet e il saxofonista e vocalist americano Waldo Weathers. «Il festival ha avuto una lunga gestazione (circa 6 mesi, ma siamo contenti del "parto"», affermano gli organizzatori, dell'associazione Ireale, che hanno curato la manifestazione con altre due promoter veronesi, Factory e MusicAlive, con il supporto del comune di Villafranca.
Giovedì 3 settembre arriva il musicista britannico James Taylor con il suo Quartet (a scanso di equivoci: non è il cantautore americano di You've got a friend"). Con il suo organo Hammond, il JTQuartet ha dato origine, nella scorsa decade, alla rivalutazione delle colonne sonore dei film e dei telefilm polizieschi, a partire dal tema di Mission: impossible e dalla colonna sonora di Starsky & Hutch, riproposte shakerate e rivitalizzate per la generazione che cominciava a scoprire l'acid jazz (qualcuno ipotizza che il termine l'abbia proprio inventato Taylor…) e il soul più danzereccio. Nell'ultimo cd, pubblicato nel 2003 e intitolato Oscillator, il JTQ anticipava la moda neo-hippy con una versione strepitosa del tema di Jesus Christ Superstar. In apertura del loro concerto, l'Ireale presenta i giovani veronesi Funkeys. Venerdì 4 si procede a ritroso sulla via del funk per arrivare a un tributo al grande James Brown. Sul palco, infatti, salirà un saxofonista e vocalist che con il Padrino del Soul ci ha lavorato davvero, Waldo Weathers. La Morblus Band di Roberto Morbioli aprirà la serata e poi farà da "band di casa" per Waldo, definito in maniera impertinente dagli organizzatori di Ireale come «un nonnetto di Nashville, Tennessee, chiamato dallo stesso James Brown "il Papa del funk"».
Sabato 5 l'Ireale si sovrappone alla Notte bianca di Villafranca e ne dà una connotazione funk con il concerto dei Ridillo, ensemble mantovano dalla notevole perizia tecnica e dalla indubbia simpatia.
In prima serata (dalle 19) sul palco della Notte bianca, due gruppi della scena sotterranea veronese che forniranno la colonna sonora della serata, in attesa del concerto dei Ridillo: i Carnera FM (indie-rock), seguiti da Lord Byron e le sue Amiche Ruspe (twist'n'roll).
Ingresso ai concerti gratuito.