Incoronazione del
Dio de l’Oro, la
foto a 360°

Incoronazione del Dio de l’Oro
Incoronazione del Dio de l’Oro
 
16.01.2018

GUARDA A SCHERMO INTERO

 

Dio de l’Oro, lo scettro a Hinek: la corona posata sul capo dal Duca de la Pignata. L’investitura per il terzo anno consecutivo e la quinta volta. É la maschera dal costume con un carattere un po’ orientale e tutto dorato legata al quartiere di Santo Stefano le cui origini risalgono alla figura del Duca, un curioso personaggio realmente vissuto alla fine dell’Ottocento nel popolare rione al di là dell’Adige. Andrea Hinek ha ricevuto lo scettro innanzi a numerose maschere storiche del carnevale veronese e al suo sire, Papà del Gnoco. Un’incoronazione avvenuta anche innanzi alla sua corte, composta dalle maschere che rappresentano la Primavera, il Tigellino ed altre figure allegoriche. Ad affidare lo scettro a Hinek è stato il Comitato carnevale benefico «Ducato di Santo Stefano» con la posa della corona sul capo per mano del Duca in carica, Gian Franco Bellini. Un costume, quello del Duca de la Pignata, che si distingue per il suo lungo mantello di colore azzurro e per un cilindro della stessa tonalità. La festa del Ducato si svolge l’ultimo lunedì di Carnevale, «Luni Pignatar», in piazza Santo Stefano. Sfilano il Duca e il Dio de l’Oro, con entrambi le corti. A tutti i partecipanti sarà distribuito un piatto di minestrone e un bicchiere di vino. L’appuntamento è per lunedì 12 febbraio.

Marco Cerpelloni

CORRELATI
Primo Piano
 
Domani lo sciopero anche a Verona

Medici sul piede
di guerra: «Ormai
siamo al limite»

Condividi la Notizia
 
Intervento dei vigili de fuoco

Mestre, edificio
in fiamme: trovati
due cadaveri

Condividi la Notizia