Manassero: «Molinari?
Felicissimo per lui,
l'Open è il massimo»

Manassero e Molinari nel 2011
Manassero e Molinari nel 2011
Sandro Benedetti25.07.2018

Domenica scorsa il golf italiano ha vissuto il suo momento di gloria. Federico Molinari é stato il primo italiano a vincere in 147 anni di storia l'Open. C

on lui in premiazione anche il miglior "amateur" del torneo lo scozzese Sam Locke vincitore della silver medal, conquistata nel 2009 da Matteo Manassero giunto in quell'edizione 13 a pari merito proprio con Molinari.

Quest'anno Molinari ha vinto anche il Bmw Pga Championship a Wentworth, preceduto in questo caso nell'albo d'oro proprio da Manassero che lo conquistò nel 2013. Insomma Matteo ha tracciato un percorso che "Chicco" Molinari ha saputo costellare d'oro.

 

Matteo, che sensazioni hai provato nel vedere Francesco vincere l'Open?

E' stato un senso di felicità mista a grande ammirazione vederlo vincere, ho visto il suo percorso da quando sono passato pro e nonostante avesse un talento innato ha fatto tanti cambi per migliorarsi e arrivare all’obiettivo più grande per un golfista, questo mi fa ammirare Chicco.

Tu all'Open hai vinto la silver medal, cosa rappresenta l'Open per un golfista? 

E' la gara con più storia al mondo, nei campi dove il golf vive al suo stato più puro, in più hanno vinto tutti i più grandi campioni della storia .. significa coronare una carriera.

Se potessi quale colpo o quale caratteristica di gioco ruberesti a Molinari?

La solidità e facilità nel gioco lungo, Chicco può fare mesi interi giocando bene a golf.

Cosa pensi del tuo attuale livello di gioco? Su cosa stai lavorando maggiormente e cosa devi migliorare? 

Il mio attuale livello di gioco è buono, sono contento del gioco serve un risultato migliore della media per spingere l’asticella un po’ più in alto

Obiettivi nel breve?

Tenere la carta per il 2019 finendo con qualche bella prestazione da qui a ottobre.

Tra poco è tempo di Ryder...l'impressione, visto anche l'Open, e' che l'equilibrio regni sovrano, sei d'accordo?

Sarà una Ryder combattutissima , l’Europa ha la migliore squadra degli ultimi 4 anni ma anche la squadra Usa sarà fortissima. Forse però il campo favorisce leggermente noi europei

Infine, una curiosità. Al golf club Verona, martedì 31 luglio, va in scena la prima edizione dell'Iron man, 3 giri di campo, 54 buche dall'alba al tramonto...follia o autentica passione?

Autentica passione, queste sono belle iniziative per il golf, bravi!.