Volkswagen,
tuffo nel futuro
con la nuova Touareg

La calandra a «U» che ingloba anche i fari full led, segno distintivo della nuova Touareg
La calandra a «U» che ingloba anche i fari full led, segno distintivo della nuova Touareg
Emanuele Zanini 30.05.2018

Imponente, austera e ipertecnologica. La nuova Volkswagen Touareg fa un ulteriore passo avanti rispetto alla precedente versione su molti fronti. A partire dalle dimensioni, cresciute in lunghezza – con 4,88 metri è più lunga di otto centimetri – e in larghezza, sfiorando i due metri. Fuori nella parte anteriore domina l’enorme calandra a «U» che ingloba anche i fari full led. Dentro l’abitacolo la protagonista indiscussa è la plancia, dove spicca lo scenografico Digital Cockpit con uno schermo centrale da ben 15 pollici – che assomiglia più ad un computer portatile, orientato verso il guidatore – affiancato da quello da 12,3 pollici posizionato nel cruscotto dietro al volante. Tutte le informazioni della vettura sono inserite in quest’area, attraverso comandi intuitivi e facili da gestire. Sul suv tedesco debutta anche il sistema di assistenza Night Vision, telecamera termica a infrarossi integrata nel frontale dell’auto che registra le radiazioni emesse da organismi viventi. Il dispositivo è in grado di individuare pedoni in posizione eretta, ciclisti e grandi animali selvatici a una distanza di fronte all’auto compresa tra 10 e 130 metri, allertando per tempo il guidatore. Infiniti i sistemi di sicurezza attiva e passiva presenti sul gigante di casa Volkswagen, tra cui per esempio il pacchetto Safety che abbassa drasticamente il rischio di incidente con macchine che si stanno avvicinando perpendicolarmente, come per esempio nelle rotonde, attivando prima un allarme e poi se necessario frenando in automatico. A bordo la comodità regna sovrana, così come il silenzio, grazie alla perfetta insonorizzazione. I sedili sembrano delle poltrone da cui non si vorrebbe mai scendere: regolabili elettricamente e riscaldabili e addirittura, per chi può aggiungere al listino altri mille e trecento euro, ventilati con funzione massaggio. Ottima la capacità di carico con una capienza che arriva a 810 litri. L’indole della Touareg è macinare chilometri in pieno comfort e sicurezza. Il top della stabilità lo si raggiunge includendo il pacchetto Steering – per averlo servono altri tremila euro – che prevede tra l’altro pure sospensioni pneumatiche a controllo elettronico e tutte le ruote sterzanti. In Italia sarà disponibile con il tre litri V6 a gasolio in due differenti versioni, già ordinabili a giugno: quella da 231 cavalli e la più potente con 286 cavalli, entrambe con cambio automatico a otto rapporti e trazione integrale. I prezzi partono da 61mila euro per la turbodiesel meno potente, fino a 65.500 per il top di gamma. In un secondo tempo potrebbero arrivare la variante a benzina Tsi da tre litri con 340 cavalli e l’ibrida plug-in da 367 cavalli.