i- Pace, il Giaguaro
si converte
all’elettrico

Jaguar i-Pace: la batteria si può ricaricare fino all’80 per cento in 40 minuti
Jaguar i-Pace: la batteria si può ricaricare fino all’80 per cento in 40 minuti
Emanuele Zanini 25.07.2018

Continua la marcia inarrestabile dell’elettrico nel mondo dell’auto. A testimoniarlo l’inizio della conversione ai modelli ad «emissioni zero» anche di Jaguar. Daniele Maver, presidente e amministratore delegato di Jaguar Land Rover Italia, di recente ha annunciato che ogni nuova linea di prodotti della casa britannica sarà elettrificata e, parallelamente, sarà ampliata l’offerta alla clientela su tutta la gamma di modelli. Tra questi la punta di diamante sarà la Jaguar i-Pace, primo modello del Giaguaro al cento per cento elettrico. Un crossover – coupé di fascia premium, elegante, sportivo e grintoso, che punta a sfidare Tesla Model X. Grazie anche al baricentro basso e alla distribuzione omogenea dei pesi, al telaio in alluminio, alle sospensioni a doppio braccio su strada l’esclusivo gioiellino inglese ha un controllo e una guidabilità da prima della classe. Caratteristiche che calzano a pennello con i due motori elettrici abbinati alla trazione integrale, che sviluppano in totale 400 cavalli. Lo zero-cento si brucia in appena 4,8 secondi per una velocità massima di 200 chilometri orari. Chi volesse cimentarsi anche nell’off road, rimarrà piacevolmente sorpreso: l’erogazione della potenza è dolce e ben modulabile, mentre la facile gestione della strabiliante coppia – 696 Newton metri – permette di cavarsela senza grossi problemi con qualsiasi condizione del terreno. Con la batteria carica si possono percorrere fino a 480 chilometri, andando però con un’andatura tranquilla, altrimenti l’autonomia scende rapidamente. Con una colonnina rapida a corrente continua da 100 kW si può ricaricare la batteria fino all’80 per cento in 40 minuti ma anche avere cento chilometri di autonomia aggiuntiva con soli 15 minuti di ricarica. Con il wall box domestico da 7 kW si può raggiungere l’80 per cento dell’autonomia in dieci ore, condizione tipica della ricarica notturna. Grazie ad un network collegato, ci si può far aiutare per risolvere i passaggi burocratici e tecnici al motore elettrico, mentre l’apposita app Evway dispensa utili indicazioni al guidatore su quale sia la colonnina di ricarica più vicina. Linea slanciata, cofano corto e ribassato, lunga 4,68 metri, abitabilità super grazie al passo molto generoso, la prima Jaguar elettrificata ha un bagagliaio ampio e ben sfruttabile con capienze che variano da 656 a 1.453 litri. All’interno il sistema di infotainment con interfaccia Touch Pro Duo riprende quello già visto sulla Land Rover Velar e vanta due schermi touch posti al centro della plancia. Jaguard i-Pace è già ordinabile ad un prezzo che parte da 80mila euro ma che nelle versioni più accessoriate supera i 100mila euro. Prime consegne tra agosto e settembre. •