Guida autonoma
Tre display
invece del volante

Nel progetto di Zf la guida manuale non scompare: grazie a una leva integrata si può guidare con un dito
Nel progetto di Zf la guida manuale non scompare: grazie a una leva integrata si può guidare con un dito
Emanuele Zanini 29.08.2018

Guidare senza volante e pedali. Non è fantascienza ma l’innovativo progetto di Zf, azienda tedesca specializzata nel settore che ha ideato una plancia priva del volante, sostituito da tre grandi display collocati di fronte al guidatore e al passeggero anteriore, da dove è possibile tenere sotto controllo tutte le funzionalità dell’auto, compresa la guida. Nel progetto – denominato Trendsetting Cockpit - non è nemmeno previsto l’utilizzo dei pedali. Tutto viene gestito da un «semplice» joystick collocato tra i due sedili anteriori, attraverso il quale è possibile comandare l’acceleratore, la frenata e lo sterzo. Il guidatore può inoltre sedersi davanti sia sul lato sinistro che su quello destro. Non fa differenza, perché a guidare ci pensa il computer centrale messo a punto dalla ditta tedesca. Si tratta di uno degli studi più avanzati per la guida completamente autonoma, di livello quattro. Il dispositivo si può applicare su diversi mezzi di trasporto, dalle auto fino ai camion e ai taxi. Già, perché questa tipologia di guida autonoma totale è pensata soprattutto per coloro che guidano molto per lavoro, dai professionisti, ai taxisti o camionisti, appunto. Il progetto è stato ideato appunto pensando a possibili applicazioni che spaziano dai furgoni a guida totalmente automatizzata fino ai taxi-robot, «offrendo ai conducenti di taxi o di veicoli di consegna», sottolinea Uwe Class, direttore divisione Integrated Vehicle Safety di Zf, «molte delle libertà desiderate nell’ambito della guida automatizzata». In questo modo si possono sfruttare al meglio i momenti passati in auto, offrendo la possibilità ai conducenti di impiegare il tempo in altro modo, comunicando in maniera più attiva con gli altri passeggeri o effettuando altre attività. Ma non solo. Senza pedaliera diventa più agevole l’accesso all’interno del veicolo, rendendo la vita più semplice per esempio a coloro che salgono e scendono spesso, come i corrieri. La guida manuale non scompare, comunque, del tutto. È possibile infatti utilizzare una leva di controllo integrata nel cockpit. Con un solo dito si possono effettuare le principali azioni di guida: accelerare, frenare, sterzare. Dal touchscreen centrale è possibile, inoltre, azionare indicatori di direzione, clacson, tergicristalli. Quelli laterali sono invece personalizzabili a seconda delle esigenze, del conducente e dei passeggeri. Per creare il progetto Zf ha avviato una collaborazione con Friedrichschafen, azienda specializzata nell’automotive e in particolare nel settore delle trasmissioni e della tecnologie di sicurezza attiva e passiva, e di Faurecia, società francese che opera nel settore della componentistica. •

Primo Piano
L'intervento dei vigili del fuoco a San Martino B.A.
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia