Con le chiusure domenicali
addio risparmio sulle bollette

La Posta della Olga
La Posta della Olga
Silvino Gonzato 11.09.2018

Di Maio - scrive la Olga - ha deciso di chiudere i centri commerciali nei uichénd perché commessi e commesse hanno diritto di passare le feste e i prefestivi in famiglia, magari a guardare il nonno che fuma el toscàn. Per una volta sono d'accordo con lui. Il lavoro è sacro (si dice che ci saranno decine di migliaia di licenziamenti) ma la famiglia è più sacra ancora. È finita dunque la pacchia per quelle tante famiglie che la domenica non trovavano di meglio che andare nei centri commerciali non per comprare, ma per lustrarsi gli occhi con le vetrine godendosi l'aria condizionata nei mesi caldi e risparmiando sul riscaldamento nei mesi freddi. Papà e mamma con i figli piccoli ma anche coppie di anziani per qualche ora potevano limitare i consumi di gas e luce alleggerendo le bollette. La figlia della mia amica Margherita, la Naomi, protesta perché nel centro commerciale dove va lei ci sono le giostrine su cui deposita i due fioléti e intanto la se le conta con so marì. Cioè la famigliola della Naomi è contro Di Maio perché le giostrine gratis e al riparo dal caldo o dal freddo ci sono solo in questi posti. Dice che solo qui trova la pace familiare perché i fioléti, fin che si menano sull'automobilina o si dondolano sul cavalìn, non rompono. Anche el cavalier Marandèla ce l'ha con Di Maio perché non c'è domenica d'inverno che non porti la moglie in un centro commerciale a guardare quelli che come lui risparmiano sulle bollette. Con molti ha stretto amicizia, tanto che è nato un club. El Marandèla sostiene che se Di Maio chiude i centri commerciali, la gente non saprà più dove andare nei uichènd perché la città e i dintorni, salvo qualche sagra, non offrono niente. Il nostro parroco, don Addolorato, è invece dalla parte di Di Maio perché dice che la domenica non bisogna lavorare. Ma il ministro napoletàn si riferisce solo a chi lavora nei centri commerciali e non tiene conto di tutti quelli che sono impiegati in altri settori e che sono la stragrande maggioranza. Secondo el ragionier Dolimàn, Di Maio vuole solo smantellare le "liberalizzazioni" di Monti (che, peraltro, mi è simpatico come le ortìghe) sennò la domenica lascerebbe a casa anche i pompieri.