Il limoncello speciale
dalla limonaia
del Comune di Torri

Lo stand del Limoncello di Torri del Benaco (Musuraca)
Lo stand del Limoncello di Torri del Benaco (Musuraca)
 
Gerardo Musuraca16.04.2018

Anche il Comune di Torri del Benaco ha uno stand al Vinitaly e ha lanciato, domenica pomeriggio per la prima volta nella storia del paese, un limoncello come prodotto tipico locale e anche «biologico». Fino a mercoledì sarà possibile assaggiare e ordinare l'acquisto del limoncello «Limonaia del Garda» di Torri, trovandolo al padiglione C nello spazio C-5 riservato al piccolo centro dell'alto Garda.

 

«Il liquore», ha spiegato il sindaco, Stefano Nicotra, «viene prodotto dalla ditta Gagliano Marcati di Sona ed è stata una idea davvero geniale del Direttivo del Museo del Castello Scaligero di Torri. Per produrlo, vengono impiegate le scorze dei limoni raccolti esclusivamente all'interno della nostra antica limonaia comunale». La limonaia di Torri risale al 1760 e il lago di Garda, con i suoi 46 gradi di latitudine nord, in passato era stata la zona più settentrionale al mondo in cui si coltivavano gli agrumi. «In pratica», ha ripreso il primo cittadino, «utilizziamo i prodotti delle nostre piante per dare a Torri un'altra caratterizzazione tipica, oltre a quella dell'olio e del pesce del lago, e questa ha davvero caratteristiche di unicità».

 

Antonio Vedovelli è il giardiniere che, per conto del municipio, cura la limonaia in ogni momento dell'anno e ha spiegato: «le piante produttive sono 22 in tutto e fioriscono tre volte l'anno. Hanno anche una età media di circa 120 anni: di solito non durano più di 130 circa, e quindi stiamo provvedendo pian piano a rimpiazzarle. Piantiamo gli alberi e li "stiriamo" verso l'alto con appositi tiranti in modo da farli arrampicare lungo il muro del castello ed arrivano anche a 9 metri di altezza». Tra i primi ad assaggiare e a complimentarsi per la qualità, domenica pomeriggio, sono arrivati Flavio Tosi, ex sindaco di Verona e oggi capogruppo della minoranza, accompagnato da Patrizia Bisinella, pure consigliere, e da Francesco Marchi, ex-direttore del Comune di Verona. «Il nostro limoncello», ha chiuso Nicotra, «è l'unico prodotto che proponiamo allo stand di Torri perché è davvero una novità assoluta e graditissima per il nostro paese». 

CORRELATI
Primo Piano
 
Convegno internazionale a Venezia

Non solo rughe
Botulino per
ricostruire il viso

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Il sindaco di San Martino Buon Albergo

Esplosione
«I migranti
non c'entrano»

Condividi la Notizia